Viaggia informato
Vacanze » Viaggiare senza pensieri » Viaggia informato

VIAGGIARE SENZA PENSIERI

È utile sapere che il comparto turismo è disciplinato dal Codice del turismo (D.Lgs. 23 maggio 2011, n. 79 recante il “Codice della normativa statale in tema di ordinamento e mercato del turismo, nonché attuazione della direttiva 2008/122/CE, relativa ai contratti di multiproprietà, contratti relativi ai prodotti per le vacanze di lungo termine, contratti di rivendita e di scambio). Ricordiamo che il contratto di viaggio viene stipulato tra il Tour Operator e il Socio. Il CRAEM opera in nome e per conto dei Soci.

Con la stipula del modulo di richiesta impegnativa del viaggio il Socio sottoscrive una richiesta ufficiale di prenotazione e accetta le Condizioni Generali di Partecipazione previste. Va posta una particolare attenzione alle penali previste in caso di rinuncia, pervenuta per iscritto, da parte del socio. Il conteggio delle percentuali delle penali viene realizzato in base al numero di giorni mancanti alla data di partenza (non vengono mai conteggiati i giorni prefestivi e festivi).
Va ricordato in particolare che per i Viaggi Speciali, dov’è previsto il contributo CRAEM, in caso di rinuncia da parte del Socio le percentuali di penale verranno applicate sull’importo totale, ivi compresi supplementi extra.

A seguire le informazioni più utili per viaggiare informati:

  • I Soci Effettivi CRAEM potranno effettuare il pagamento mediante trattenuta sulla retribuzione (per importi superiori a € 105,00 e fino ad un massimo di € 2.000,00 l’ammontare potrà essere suddiviso in 5 rate).
  • I Soci Straordinari, Aderenti e Convenzionati CRAEM, all’atto della riconferma dei servizi turistici richiesti dovranno versare l’acconto pari al 30% mentre il saldo dovrà essere effettuato entro 30 giorni dalla data di partenza.

Ricordiamo che il pagamento può essere effettuato in contanti o assegno o bancomat presso lo sportello CRAEM di Via Caracciolo 52 a Milano (aperto da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 12.00) o presso gli uffici CRAEM presenti nelle sedi decentrate di Milano. In alternativa il pagamento può essere effettuato mediante bonifico bancario.

Nella scelta della propria vacanza il Socio deve tenere in considerazione diverse ‘variabili’ che possono far modificare il costo della quota di partecipazione del viaggio. Tra queste ricordiamo: la categoria alberghiera, la stagionalità (bassa-alta stagione), il trattamento pasti previsto durante il soggiorno, il mezzo di trasporto scelto (a esempio volo Charter o volo di linea).
Pertanto, invitiamo i Soci a prendere sempre visione di quanto indicato nelle voci “la quota comprende” “la quota non comprende”.
Al momento della scelta della vacanza, è importante che il Socio si documenti anche sulla destinazione che si appresta a visitare:

  • il clima;
  • le norme che disciplinano il Paese e che si è tenuti a rispettare;
  • validità per l’espatrio dei documenti in possesso (i documenti in mio possesso sono validi per l’espatrio;
  • eventuale visto;
  • eventuale profilassi a cui sottoporsi prima della partenza.

 

 

Ricordiamo che il volato è disciplinato dal Regolamento Comunitario n.261/2004 per le Compagnie Aeree Comunitarie e Compagnie Aeree che aderiscono alla Convenzione di Montreal del 1999.

Di sovente i pacchetti turistici prevedono l’utilizzo di voli charter (speciali ITC) che hanno costi più contenuti rispetto al volato di linea, ma possono subire delle variazioni nell’operativo fino a 24 ore prima della partenza e hanno orari un po' più scomodi rispetto al volato di linea.

Ricordiamo in particolare che la Carta dei Diritti del Turista prevede che in caso di ritardo del volo superiore alle 4 ore i passeggeri hanno diritto all’assistenza (pasti, bevande e soggiorno in albergo nel caso di attesa prolungata). Qualora il ritardo superi le 5 ore, e non sia dipeso da cause eccezionali o di forza maggiore (quali ad esempio condizioni meteorologiche avverse), i passeggeri oltre ad aver diritto all’assistenza potranno richiedere un rimborso.

Inoltre, in caso di overbooking o cancellazione del volo i passeggeri hanno il diritto a essere riprotetti su un altro volo, all’assistenza, al rimborso e alla compensazione.
Nel caso si verifichino i casi sopracitati il Socio dovrà rivolgersi immediatamente alla compagnia aerea coinvolta che dovrà fornire l’assistenza prevista.
In caso di danneggiamento o smarrimento del proprio bagaglio il passeggero dovrà effettuare regolare denuncia presso gli uffici lost and found dell’aeroporto di arrivo mostrando il talloncino d’identificazione del bagaglio che è stato consegnato al check-in.
Se il bagaglio non viene consegnato nelle successive 24 ore dall’arrivo, il viaggiatore potrà acquistare beni di prima di necessità, la cui somma può variare a seconda della compagnia aerea. È necessario che vengano conservati gli scontrini fiscali emessi da presentare contestualmente alla richiesta di rimborso alla Compagnia Aerea.

Ricordiamo inoltre che nel bagaglio a mano i liquidi potranno essere trasportati in contenitori da 100ml ciascuno (per un totale di 1 litro). I contenitori dovranno essere poi collocati in una busta trasparente, che possa essere richiusa e che sia di dimensioni 20cmx20cm.

Nel caso in cui debbano essere trasportati nel bagaglio a mano dei medicinali liquidi, è necessario presentare la prescrizione medica (anche in inglese).
È consigliabile sempre contattare la Compagnia Aerea prima della partenza o consultare le condizioni di viaggio sul sito della stessa.

 

Prima della partenza è necessario verificare che il proprio documento d’identità sia valido per l’espatrio.
In particolare vi ricordiamo che non sono valide le carte d’identità che presentano la proroga.
In alcuni Paesi viene richiesto che il documento di riconoscimento deve essere valido per i sei mesi successivi alla data di partenza.
Per i minori (da 0 anni) è necessario che abbiano il loro passaporto personale.
Nel caso ci si appresti a effettuare un viaggio negli USA ricordiamo che nel caso in cui il Passeggero abbia un passaporto a lettura ottica rilasciato prima del 26/10/2005 sia in corso di validità non inferiore ai 6 mesi e presenti le marche da bollo annuali. Invece per i passaporti emessi successivamente è necessario che siano provvisti di foto digitale. Inoltre dal 12/01/2009 è obbligatorio ottenere l’autorizzazione ESTA, richiesta via internet direttamente dal viaggiatore.
Ricordiamo infine che in caso di viaggi di gruppo a volte e il Tour Operator che richiede il visto d’ingresso di gruppo mentre nel caso in cui ci si appresti ad effettuare un viaggio individuale dev’essere il viaggiatore a dover richiedere direttamente il visto al Consolato o all’Ambasciata.
In ogni caso vi invitiamo a rivolgervi alle autorità competenti per maggiori dettagli in merito.

Attraverso il sito gestito dal Ministero Affari Esteri i viaggiatori possono ottenere informazioni sui Paesi Esteri che intendono visitare e sulla situazione di sicurezza.
Clicca qui.

Attraverso il sito il viaggiatore registra i dati essenziali sul viaggio che si appresta a fare e permette così un pronto intervento dell’Unità di Crisi in caso di emergenza.
Clicca qui.

Il sito fornisce utili informazioni sui diritti del passeggero e le normative che disciplinano il traffico aereo.
Clicca qui.

Il sito gestito dal Ministero della Salute fornisce informazioni sulle eventuali profilassi da fare per la visita dei Paesi interessati e le relative condizioni igienico-sanitarie.
Clicca qui.

Il sito della Polizia di Stato fornisce tutte le informazioni sui documenti necessari per l’espatrio.
Clicca qui.

CONTATTI
SEDE CARACCIOLO
Orari sportelli:
dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.00
T. 02/7720.4384
 e-mail  info@craem.it
NEWSLETTER CRAEM Informa

Per restare sempre aggiornato sugli ultimi eventi e
iniziative iscriviti alla nostra newsletter

(*) Campo Obbligatorio
SOCIAL

sabato 18 novembre 2017

Top